lunedì 12 agosto 2013

Spaghetti poveri con salsa salernitana

                     Vi presento una pastasciutta molto povera, ma talmente buona da leccarsi i baffi!


Sono spaghetti conditi con un sugo a crudo, semplice da fare, che in poco tempo è pronto per deliziare il palato di chiunque.


Gli ingredienti sono facilmente reperibili, poco costosi e ci aiutano nel recupero del pane raffermo, come facevano le massaie una volta.
Con grande piacere, vi do la ricetta!

Ingredienti (per 4 persone):
320 gr di spaghetti
2 filetti di alici sotto sale
20 gr di capperi sotto sale
10 gr di pinoli
6 foglie di basilico fresco
la scorza (zest) di un limone non trattato
un bel bugno di pane raffermo
1 cucchiaino di zucchero
noce moscata e pepe q.b.
aceto di mele q.b.
olio evo q.b.


Lavorazione:
Mettere in ammollo nell'aceto,




con un goccio di acqua, il pane secco e poi strizzarlo.
Ridurre a filini la scorza di limone e tagliare a listine il basilico.
In un mortaio, mettere le alici con i pinoli, il basilico, lo zest e il pane con la noce moscata.
Dissalare i capperi in acqua e poi unirli al resto degli ingredienti.
Aggiungere lo zucchero e pestare il tutto ben bene emulsionando con l'olio d'oliva., fino ad ottenere una bella cremina.

Lessare la pasta e scolarla al dente, conservando un mestolino d'acqua di cottura.
Versarla in una zuppiera, condire con poco olio; unire il sughetto preparato prima e l'acqua di cottura.
Mescolare bene e servire.
Vi assicuro: un primo davvero ottimo ed economico!









 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...